Torchi Angelo

RICHIEDI VALUTAZIONE GRATUITA

WhatsApp  393 3795727 Tel 393 3795727 info@acquistoarte.it

Hai un'opera d'Arte e vuoi venderla?
Acquistiamo opere di questo artista.
Risposte anche in 48 ore!

Angelo Torchi

ANGELO TORCHI QUOTAZIONI

L’opera di Angelo Torchi, un’icona nell’ambito della pittura italiana del XIX secolo, è un vero e proprio tesoro artistico che spazia attraverso diverse fasi creative e stili pittorici. Esaminando attentamente il corpus delle sue opere, ci troviamo di fronte a un viaggio affascinante attraverso la sua evoluzione artistica, dai primi paesaggi caratterizzati da toni caldi e luminosi, fino alle straordinarie opere divisioniste, che rappresentano il culmine della sua genialità creativa.

I suoi primi paesaggi, con la loro vibrante resa dei colori e la suggestiva rappresentazione della luce, sono un testamento della sua maestria tecnica e della sua sensibilità artistica. Successivamente, il pittore fu influenzato dal movimento macchiaiolo, introducendo una nuova vivacità e spontaneità nella sua opera, creando dipinti che catturano l’essenza stessa della natura.

Tuttavia, è con il suo approccio divisionista che Angelo Torchi raggiunge l’apice della sua espressione artistica. Utilizzando una puntinatura precisa e l’uso sapiente di piccoli frammenti di colore, crea opere che sono una vera e propria sinfonia di luce e colore. Questi dipinti, ricchi di energia e vitalità, testimoniano la sua straordinaria abilità nel catturare la dinamicità della vita attraverso la pittura.

Per quanto riguarda i valori di mercato delle opere di Angelo Torchi, esiste una variazione significativa a seconda della natura e delle dimensioni dell’opera stessa. I bozzetti, con la loro pennellata non finita e le dimensioni ridotte, solitamente hanno prezzi compresi tra €1.000 e €2.500. I dipinti finiti e di dimensioni più generose, invece, possono raggiungere quotazioni che vanno da €2.500 ad oltre €6.000.

Le opere più ricercate di Angelo Torchi sono senza dubbio i suoi dipinti divisionisti, soprattutto i suoi primi esemplari con questo stile, che sono considerati veri e propri pezzi d’arte rari e preziosi. Tuttavia, anche i dipinti degli anni ’80 dell’Ottocento, con la loro tecnica impeccabile e i colori vivaci, sono molto apprezzati sul mercato.

È importante sottolineare che i valori indicati sono puramente orientativi e che la valutazione specifica di un’opera dovrebbe essere effettuata da un esperto del settore. Un esempio eclatante del valore delle opere di Angelo Torchi è il record di vendita personale del pittore romagnolo, che ha raggiunto la cifra di €26.300 per un magnifico dipinto intitolato “Sole Di Marzo” del 1883, con dimensioni notevoli di 110 x 73 cm.

QUOTAZIONI MEDIE:€1.000 - €6.000

Angelo Torchi Opere

Angelo Torchi Prezzi – Studio sui Valori di Mercato delle sue Opere

Angelo Torchi, figura in parte trascurata ma intrinsecamente affascinante nell’ambito artistico della seconda metà del XX secolo, ha attraversato una complessa evoluzione stilistica che ha reso la sua opera un riflesso delle correnti dominanti e delle sue personali sperimentazioni. Originariamente influenzato dalla Scuola di Resina, si è poi fatto strada nel panorama artistico lasciando un segno tangibile anche grazie al suo incontro con il movimento dei Macchiaioli, i cui principi di luminosità e spontaneità hanno permeato parte della sua produzione.

Tuttavia, è stata la sua incursione nel divisionismo che ha segnato una svolta significativa nella sua carriera. Attraverso uno studio attento delle sue opere nel corso degli anni, è possibile rilevare un chiaro passaggio dai paesaggi iniziali, caratterizzati da tonalità calde e una luce vibrante, a quelli influenzati dal movimento macchiaiolo, dove la spontaneità del gesto pittorico prende il sopravvento. Ma è nei dipinti divisionisti che il suo talento si esprime in modo più distintivo ed emozionante. Qui, Angelo Torchi utilizza una tecnica di pennellata puntinata per creare opere ricche di vibrazioni cromatiche e suggestioni visive, giocando con la luce e la forma in modo innovativo e affascinante.

Per quanto riguarda il valore commerciale delle sue opere, si osserva una tendenza leggermente negativa nel corso degli anni, soprattutto per quelle non divisioniste, che hanno visto un calo nei loro prezzi. Questo declino, tuttavia, non deve oscurare il fatto che Angelo Torchi è stato uno dei pionieri del divisionismo, con le sue prime opere in questa tecnica risalenti addirittura al 1891. I pezzi più ricercati e pregiati sono senza dubbio i dipinti divisionisti, soprattutto quelli dei suoi primi anni di sperimentazione in questa tecnica, la cui rarità e innovazione stilistica li rendono oggetti di desiderio per collezionisti e intenditori d’arte.

Inoltre, i dipinti degli anni ’80 dell’Ottocento di Torchi rappresentano un’altra fetta importante del suo lavoro, caratterizzati da una tecnica impeccabile e colori vivaci che catturano l’atmosfera e l’essenza delle scene raffigurate. Questi dipinti, con la loro maestria tecnica e il loro vibrante senso di vita, mantengono un posto di rilievo nel mercato dell’arte, confermando il talento e la versatilità di questo artista dalle molteplici sfaccettature.

Angelo Torchi Valutazione Gratuita e Senza Impegno

Se sei curioso di scoprire il valore dell’opera d’arte che possiedi di Angelo Torchi, sei nel posto giusto. Offriamo una valutazione gratuita e rapida dei quadri e dei disegni del celebre pittore divisionista di Massa Lombarda. Con il nostro servizio, riceverai una stima accurata entro massimo 24 ore, senza alcun obbligo da parte tua. Basta inviarci delle foto ad alta risoluzione e ben leggibili del fronte dell’opera, del retro, della firma e dell’opera da diverse angolazioni, insieme alle dimensioni e, se disponibili, eventuali documentazioni aggiuntive.

I nostri esperti, specializzati nella pittura divisionista e particolarmente attenti ai nomi minori di questo movimento, sono costantemente aggiornati sui prezzi di mercato, monitorando attentamente i risultati delle vendite delle opere di artisti come Angelo Torchi lungo l’intera sua carriera. La nostra valutazione sarà coerente con tali prezzi di mercato, considerando la qualità dell’opera, lo studio del soggetto rappresentato e l’importanza dell’opera stessa.

Comprendiamo appieno l’evoluzione artistica di Angelo Torchi, dai suoi primi paesaggi pervasi da toni caldi e luminosi, fino alle sue opere di influenza macchiaiola e ai suoi capolavori divisionisti, caratterizzati da una puntinatura precisa e l’uso sapiente di piccoli frammenti di colore. Il nostro obiettivo è offrirti una valutazione accurata e professionale, basata sull’esperienza e sulla competenza dei nostri esperti.

Non esitare a contattarci tramite WhatsApp, email o compilando il modulo di contatto disponibile nella nostra pagina. Siamo qui per aiutarti a scoprire il valore dell’opera d’arte che possiedi e a fornirti tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Angelo Torchi Vendita ed Acquisto

Acquistiamo i Dipinti di Questo Pittore di Massa Lombarda

Se hai intenzione di vendere la tua preziosa opera di Angelo Torchi, sei nel posto giusto. La nostra galleria d’arte è sempre alla ricerca di nuovi e affascinanti quadri del rinomato pittore romagnolo provenienti da collezionisti privati. Siamo appassionati di opere d’arte e ci impegniamo a offrire un servizio professionale e discreto in ogni fase del processo di vendita.

Per iniziare, ti chiediamo gentilmente di inviarci delle foto nitide del fronte dell’opera, del retro, della firma e le relative dimensioni, insieme a qualsiasi altra informazione rilevante o dettaglio sull’opera che desideri vendere. Tutte le trattative sono condotte con la massima riservatezza e garantiamo la privacy assoluta dei nostri clienti.

Puoi contattarci tramite WhatsApp, email o compilando il modulo di contatto disponibile nella nostra pagina web. I nostri esperti della pittura divisionista, con particolare attenzione ai nomi meno noti del movimento come Angelo Torchi, sono costantemente aggiornati sui prezzi di mercato e si impegneranno a trovare una soluzione che sia vantaggiosa per entrambe le parti.

Siamo interessati all’acquisto immediato dei quadri divisionisti di Angelo Torchi, sia quelli realizzati a partire dal 1891, caratterizzati dalla tecnica divisionista e dall’uso innovativo del colore, che alle opere degli anni ’80 dell’Ottocento, contraddistinte da una tecnica impeccabile e da atmosfere calde e vivaci. Ogni opera verrà valutata individualmente per comprendere appieno il suo valore, la sua qualità e il suo potenziale sul mercato.

Una volta trovato un accordo soddisfacente, ci occuperemo personalmente del ritiro e della logistica, avvalendoci di ditte specializzate nel trasporto di opere d’arte per garantire la massima sicurezza e integrità dell’opera durante il trasporto.

Angelo Torchi In Vendita

Se sei un collezionista interessato all’acquisto di opere di Angelo Torchi, ti invitiamo a contattarci per scoprire le opere attualmente disponibili. Sarai anche aggiunto alla nostra newsletter, attraverso la quale inviamo mensilmente le nuove aggiunte alla nostra collezione, comprese potenziali opere dell’artista di Massa Lombarda e di altri pittori divisionisti minori. Inoltre, sei il benvenuto nella nostra sede, dove potrai visionare di persona le opere disponibili, preferibilmente su appuntamento, per garantire un servizio personalizzato e attento alle tue esigenze.

Angelo Torchi Pittore

Biografia di Angelo Torchi Pittore

Nato il 8 novembre 1856 a Massa Lombarda, un pittoresco borgo situato nel cuore di Ravenna, Angelo Torchi proveniva da una famiglia benestante di proprietari terrieri, il che gli garantì accesso a un’educazione di prim’ordine sin dalla giovane età. I primi passi di Torchi nel mondo dell’arte li compì a Firenze, dove ebbe la fortuna di studiare sotto la guida esperta di Lorenzo Gelati, un rinomato maestro noto per la sua competenza e sensibilità artistica senza pari.

A Napoli, Torchi proseguì la sua formazione frequentando la scuola dei fratelli Markò, pittori di origine ungherese, dove ebbe modo di conoscere Alceste Campriani, una figura influente che lo introdusse alle tecniche e agli stili pittorici emergenti dell’epoca.

Verso il 1881, Angelo Torchi iniziò a esporre le sue opere nelle mostre nazionali, compresa la prestigiosa Biennale di Venezia, riuscendo così a consolidare la sua reputazione sia in patria che all’estero. A Firenze, si immerse nella vivace scena artistica dell’epoca, stringendo amicizia con importanti figure come Silvestro Lega, Telamaco Signorini, Francesco Gioli, Adriano Cecioni, Giovanni Fattori e i fratelli Tommasi. Queste relazioni ebbero un’influenza profonda sul suo percorso artistico, spingendolo a esplorare nuove tecniche e stili.

Tra il 1880 e il 1890, Angelo Torchi dipinse una serie di paesaggi seguendo l’esempio dei macchiaioli, un movimento pittorico italiano che enfatizzava la resa dell’effetto luminoso e atmosferico attraverso macchie di colore vivace e spontanea. Tuttavia, fu il suo viaggio a Parigi tra il 1890 e il 1891 a segnare una svolta decisiva nella sua carriera. Durante questo periodo, venne profondamente influenzato dalla tecnica divisionista e dalle opere di artisti come Renoir. La sua permanenza a Parigi lasciò un’impronta indelebile sulla sua pittura, che divenne sempre più caratterizzata da una sottile divisione dei colori e da un uso sapiente della luce.

Al suo ritorno a Firenze nel 1891, Torchi espone alla Promotrice di Belle Arti alcune opere realizzate con la tecnica divisionista, influenzate anche dal suo contatto con il pittore Plinio Nomellini a Genova. Successivamente, tra dicembre 1896 e gennaio 1897, ebbe l’opportunità di incontrare due figure di spicco dell’arte italiana dell’epoca, Angelo Morbelli e Giuseppe Pellizza da Volpedo, a Firenze.

Dal 1905, Torchi iniziò a esporre regolarmente alle Esposizioni Biennali di Venezia, continuando a farlo fino alla sua ultima partecipazione nel 1914. Negli anni successivi, trascorse il suo tempo tra le tenute di famiglia a Massa Lombarda, lo studio a Firenze e le villeggiature a Porretta.

Angelo Torchi morì il 6 dicembre 1915 nella sua amata città natale.

Angelo Torchi Quotazioni

Angelo Torchi Opere – Stile e Caratteristiche

Luce e Colore nella Natura: Il Paesaggio nell’Arte di Angelo Torchi

Si distinse per la sua abilità nel catturare la bellezza della natura attraverso la tavolozza dei colori e le tecniche pittoriche innovative che adottò nel corso della sua carriera. Le prime opere di Angelo Torchi, risalenti ai suoi anni formativi, sono pervase da una sensazione di freschezza e vitalità, caratterizzate dalla tecnica en plein air, che gli consentiva di dipingere all’aperto, immerso nella natura stessa che ritraeva sulla tela. Utilizzava toni caldi e luminosi, dando vita a paesaggi che trasmettevano una sensazione di calma e armonia.

Durante il decennio 1880-1890, Angelo Torchi fu profondamente influenzato dal movimento macchiaiolo, un gruppo di artisti italiani che privilegiavano la spontaneità e la vivacità nel dipingere paesaggi e scene di vita quotidiana. Le sue opere di questo periodo sono caratterizzate da vedute dove le macchie di colore vivaci e suggestive prendono vita sulla tela, creando un effetto di luce e atmosfera unico e coinvolgente.

Il suo viaggio a Parigi segnò un momento di svolta nella sua carriera artistica. Lì, Torchi ebbe l’opportunità di studiare le opere dei post-impressionisti e di entrare in contatto con il puntinismo francese. Questa esperienza influenzò profondamente il suo stile, portandolo ad abbracciare la tecnica divisionista. A partire dal 1891, le sue opere si caratterizzarono per la scomposizione delle tinte e l’uso sapiente del colore diviso, mentre nelle figure emergevano numerosi riferimenti stilistici a Renoir.

Il divisionismo di Angelo Torchi si distingueva per una puntinatura precisa e l’uso di piccoli frammenti di colore, testimoniando l’influenza della sua esperienza parigina. Attraverso questa tecnica, riusciva a catturare momenti lirici e suggestivi dalla vita quotidiana, trasmettendo una sensazione di dinamismo e vitalità alle sue opere. Un esempio emblematico di questa fase della sua produzione è il dipinto “Grano al sole” del 1891, dove l’uso sapiente del colore diviso permette di distinguere chiaramente le diverse tonalità e sfumature presenti nel paesaggio.

Nonostante la sua sperimentazione con le tecniche pittoriche innovative, Angelo Torchi non affrontò tematiche sociali nei suoi dipinti, differenziandosi così dai suoi contemporanei divisionisti. La sua ricerca artistica si concentrava piuttosto sulla resa degli effetti luminosi e atmosferici, attraverso l’uso sapiente del colore e delle tecniche di composizione.

Angelo Torchi Divisionismo

Di seguito alcuni dipinti noti del pittore:

  1. Sole di Marzo (1883)
  2. Grano al sole (1891)
  3. Strada in salita
  4. Donna in terrazza sul Golfo di Napoli
  5. Campagna massese

VALUTA GRATIS E VENDI SUBITO

INVIA UNA RICHIESTA DI VALUTAZIONE

Ricevi una quotazione da Acquisto Arte delle tue opere, compila il modulo e sarai ricontatto!

    I campi contrassegnati da * sono obbligatori

    Richiedi una valutazione GRATUITA

    Siamo esperti commercianti d'arte specializzati nel campo della pittura e della scultura. Offriamo servizi di valutazione gratuita e di acquisto di importanti opere d'arte.

    ×